La Provincia di Vercelli Turistica


La storia di Fra Dolcino



La casa di Fra Dolcino - il Palazzo Sceti

Dante ricorda Dolcino nella Divina Commedia con questi versi:
« Or di' a fra Dolcin dunque che s'armi,
tu che forse vedra' il sole in breve,
s'ello non vuol qui tosto seguitarmi,
sì di vivanda, che stretta di neve
non rechi la vittoria al Noarese,
ch'altrimenti acquistar non saria leve. »
(Inferno XXVIII, 55-60)


Valsesia graziosa


Ai piedi del gran Monte Rosa – molta poesia
sta con la Valsesia graziosa – la valle mia

Ridente al sol coi tuoi villaggi intorno
chi ti ha veduta un giorno non sa scordarti più…

O tu valsesiana mia bella – semplice fiore
sei della valle una stella – un grande amore

Accanto a te tra monti selve e prati
qui dove noi siam nati eterno amor sarà…

Ma i tuoi emigrati nel mondo – non san scordare
di quale amore profondo – ti sanno amare

Han sempre in cuor la valle e il Monte Rosa
come a una bianca sposa giuraron fedeltà…